costiera logo

Rezervirajte online!

Prihod

Št. odraslih


Zahvaljujemo se vam za vaše povpraševanje. Nanj bomo odgovorili najkasneje v 48 urah.

PRIJAVI SE NA E-NOVICE

Nahajamo se na južni strani otoka Visa v vasi Rukavac. Najbližja plaža je od hiš oddaljena minutko peš, najznamenitejša plaža Srebrna pa približno sedem minut peš. Zelena špilja na otoku Ravnik je tik pred Rukavcem, prav tako znamenita laguna Budihovac s svojimi neverjetnimi turkiznimi barvami morja. Javite se. Veseli bomo vsakega vašega sporočila.

Home » Vis » Vis in generale » Dagli altri non vogliamo niente, e il nostro non lo diamo

Dagli altri non vogliamo niente, e il nostro non lo diamo

Sul monumento eretto nel 1964, c’era presente una famosa scritta, pronunciata, all’inizio della Seconda Guerra Mondiale, da Josip Broz TITO: “Tujega nočemo, svojega ne damo”, ossia dagli altri non vogliamo niente, e il nostro non lo diamo. Il monumento testimoniava il ventennio dalla visita del maresciallo. Fu rimosso in data 28/11/1994 e spostato negli spazi dell’ex caserma chiamata Samogor.

La frase di Tito viene tutt’oggi utilizzata, soprattutto nei disaccordi sul confine marittimo tra la Croazia e la Slovenia. Nel mese di Aprile, 2010, fu creata un’iniziativa civile “dagli altri non vogliamo niente, il nostro non lo diamo” a Capodistria (Slovenia)dove Boris Popovic è stato il primo a firmare per il referendum contro la legge sulla nascita di nuovi comuni e ha cercato di raccogliere 2500 firme.